News

News Generali

News

Corso di formazione perito estimatore danni da calamità atmosferiche

corso periti grandine

L’istituto Duca degli Abruzzi di Padova organizza il 6 e 7 febbraio prossimi il corso di avviamento per perito estimatore danni da avversità atmosferiche, per offrire un’opportunità ai giovani di avvicinarsi alla professione e per favore la crescita professionale dei periti che già operano nel settore. Condifesa Padova partecipa e patrocina il corso:  ai lavori anche il presidente di Condifesa Padova Ettore Menozzi Piacentini e il direttore Tiziano Girotto per illustrare l’attività dei consorzi e la normativa delle assicurazioni in agricoltura.

Dopo le positive esperienze degli scorsi anni la rete degli Istituti Agrari per la formazione e la stima dei danni da avversità atmosferiche vuole proporre, anche quest’anno i corsi di formazione “Perito estimatore danni da avversità atmosferiche”, secondo le linee guida emanate dal Comitato Interprofessionale Periti Agrari, Geometri e Agronomi. Per maggiori informazioni consultare il sito dell’Istituto Duca degli Abruzzi di Padova www.ducabruzzi.gov.it.

News

I NUOVI FONDI MUTUALISTICI

fondimutualisticicover

Nuovi servizi per le imprese di Condifesa Padova che attraverso il “pacchetto fondi” potranno ottenere rimborsi conseguenti a perdite economiche causate da eventi non coperti dalle polizze assicurative.

Visualizza la pagina Fondi Mutualistici per maggiori informazioni

EventiNews

VITE IN CAMPO

Schermata 2019-07-17 alle 19.07.12

Appuntamento a Susegana (TV) il 19 e 20 giugno con l’evento dedicato alla viticoltura sostenibile su iniziativa di Condifesa

Appuntamento sulle colline Patrimonio dell’Umanità Unesco di Conegliano e Valdobbiadene per la terza edizione di Vite in Campo, l’evento dedicato alla viticoltura innovativa e sostenibile in calendario il 19 e 20 luglio a Susegana (TV) e organizzato da Condifesa Treviso, Vicenza e Belluno (TVB) in collaborazione con il Consorzio di tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg, il Consorzio di tutela Prosecco Doc e il Consorzio tutela vini Asolo Montello e sotto il coordinamento de L’Informatore Agrario e Vite & Vino.

Oltre 2mila i professionisti attesi tra i vigneti dell’azienda agricola Conte Collalto e 200 le macchine innovative in funzione, una vera e propria fiera in movimento venerdì 19 (14.00-19.00) e sabato 20 (9.00-14.00), per prove dinamiche e dimostrazioni all’insegna della tecnologia environment-friendly, con due tour guidati alla scoperta delle novità premiate dal concorso “Innovazione sostenibile in viticoltura 2019” previsti nel pomeriggio di venerdì (15.30) e sabato mattina (10.30).

E il primo giorno in programma anche il convegno tecnicoVite e territorio: convivenza possibile con l’innovazione” (ore 19.00). Tra i temi, la cura sostenibile della chioma, l’innovazione tecnologica e la corretta taratura delle macchine, la gestione della miscela fitosanitaria e le misure di mitigazione a tutela delle acque. Intervengono Leone Braggio e Roberto Merlo, consulenti viticoli di Uva Sapiens Srl, Cristiano Baldoin di Tesaf – Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali dell’Università di Padova, Daniel Bondesan del Centro Trasferimento Tecnologico Fondazione E. Mach e Barbara Lazzaro, della Direzione Agroambiente, Caccia e Pesca dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Veneto con la moderazione di Giannantonio Armentano, giornalista de L’Informatore Agrario e MAD Macchine Agricole Domani.

A seguire, in collaborazione con radio Bellla & Monella, “Vite in Campo After Show”, una serata aperta al pubblico tra musica e momenti di intrattenimento, che debutterà per la prima volta proprio in questa edizione 2019.

In EvidenzaNews

Maltempo e assicurazioni agevolate, fino a quando?

allagamento bassa19

Maltempo e assicurazioni agevolate, Condifesa Padova ricorda che le aziende hanno ancora la possibilità di attivare questa forma di tutela per le colture. “I termini sono ancora aperti – afferma il presidente di Condifesa Padova Ettore Menozzi Piacentini – per assicurare da tutte le avversità atmosferiche le produzioni di frutta e uva fino al 31 maggio, i cereali estivi fino al 30 giugno, mentre gli ortaggi estivi fino al 15 luglio. Sono ancora disponibili, pertanto, le risorse finanziare per ottenere le agevolazioni che abbassano i costi dell’assicurazione fino al 70 per cento. Resta inteso che se l’azienda ha già subito danni deve comunque dichiararlo e denunciare le perdite già avvenute al momento della copertura”.

In EvidenzaNews

Maltempo e danni in campagna

2019-05-08

Maltempo “artico” è stato definito quello di questi giorni, dopo un inverno caldo e siccitoso che ha fatto registrare temperature superiori alla media e il 30 per cento di pioggia in meno.  Le diffuse perturbazioni – sottolinea il Presidente di ASNACODI, l’associazione che riunisce i Condifesa italiani, Agabiti – hanno procurato danni ingenti ai prati di erbai, serre di vivai e tunnel per il vento forte, ai vigneti, con pali tiranti e filari abbattuti, ma sono arrivate anche neve e grandine. Si temono gli effetti dell’abbassamento delle temperature che rischiano di compromettere la produzione di frutta e ortaggi.

L’eccezionalità degli eventi atmosferici che caratterizza la fase di cambiamenti climatici è ormai diventata la norma e si manifesta con la grande frequenza di sbalzi termici, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal caldo al freddo. L’agricoltura italiana ha subito danni per oltre 10 miliardi di euro nell’ultimo decennio e quindi gli strumenti per far fronte a questa emergenza devono essere importanti e coordinati, per mantenere il livello di produzione e di qualità che caratterizza il Made in Italy.

Nell’immediato occorre utilizzare al meglio le risorse della PAC per la gestione del rischio, che l’Italia in modo lungimirante ha messo a disposizione delle imprese agricole con il Piano di sviluppo rurale nazionale: il 70 per cento del costo delle polizze assicurative e della partecipazione ai fondi mutualistici è rimborsato dai fondi europei.

Gli agricoltori che si sono assicurati attraverso i consorzi di difesa, che li assistono nell’utilizzo degli strumenti di gestione del rischio, secondo i dati ASNACODI, hanno incassato oltre un miliardo e mezzo di risarcimenti negli anni 2015 -2018, caratterizzati da molteplici eventi dannosi. Ma sono ancora troppo pochi quelli che conoscono questi strumenti e li utilizzano nel modo più proficuo. La varietà di eventi che colpiscono le produzioni in tutte le regioni rende infatti indispensabile avere coperture assicurative e mutualistiche ad ampio spettro, che possono risarcire anche danni da anomalie climatiche in passato mai registrate. Il sistema ASNACODI – CONDIFESA è impegnato a sviluppare l’utilizzo di soluzioni innovative per coprire anche l’insieme degli andamenti climatici sfavorevoli, unitamente ai fondi di mutualizzazione che integrano le assicurazioni soprattutto per i danni da fitopatie e infestazioni parassitarie, spesso collegate ai cambiamenti climatici. Dobbiamo  – prosegue AGABITI – coordinare anche altri strumenti per sensibilizzare gli agricoltori maggiormente sugli eventi e sulla esigenza di diffondere conoscenza e prevenzione che sono necessarie per mitigare i danni, grazie all’applicazione delle innovazioni tecnologiche, alla digitalizzazione della gestione aziendale, alla diffusione dei sistemi di allerta meteo. E’ su questo che chiediamo un impegno forte delle Regioni e dello Stato per rendere questi strumenti fruibili a tutte le imprese agricole.

Colture VegetaliNews

Bollettino fitopatologico

vigneto primavera

Debutta un nuovo servizio: consulta il bollettino periodico sulla difesa fitosanitaria del vigneto sui Colli Euganei, realizzato in collaborazione con il Consorzio Vini Doc dei Colli Euganei. Il documento contiene indicazioni utili e aggiornate per gli interventi sanitari sia per la viticoltura convenzionale che per quella biologica. Uno strumento prezioso per pianificare al meglio l’attività in vigneto, partendo da un’analisi della situazione meteo e sanitaria. Scarica qui sotto l’ultimo bollettino.

In EvidenzaNews

Progetto RISORSA, l’innovazione per la salute del tuo vigneto

Schermata 2019-04-22 alle 21.26.17

Il “Progetto Risorsa” è una rete innovativa per la sostenibilità rurale e sensibile alla salute e nutrizione del vigneto. Il progetto prevede la realizzazione di una rete di monitoraggio per rilevare i diversi aspetti dei vigneti, le condizioni climatiche e di umidità del terreno, lo stato della pianta, della soluzione circolante e dei sistemi d’irrigazione utilizzati.
E’ una iniziativa del Consorzio Tutela DOC Merlara in collaborazione con Gal Patavino, Cantina Colli Euganei, Conselve Vigneti e Cantine e Condifesa Padova, il consorzio padovano di difesa delle attività e produzioni agricole. 
“Per avviare la fase sperimentale abbiamo installato delle centraline meteo su aziende socie delle Cantine individuate in area Gal Patavino. – spiega Tiziano Girotto, direttore di Condifesa Padova – Saranno raccolti costantemente (con aggiornamento orario) i parametri di temperatura, umidità relativa dell’aria, pluviometria e velocità del vento.

Con sonde a terra rileveremo temperatura e umidità del suolo per una profondità di 60 cm con intervalli ogni 10.  E’ un progetto realizzato in collaborazione con Horta srl che arricchirà il servizio Vite.net con uno strumento sull’irrigazione e fertirrigazione per gestire i dati rilevati dalle centraline e sonde posizionate sui vigneti posti nel territorio Gal Patavino. Agli agricoltori del territorio saranno fornite indicazioni: sui fabbisogni idrici e nutrizionali della vite e sui rischi di attacchi parassitari e necessità di interventi fitosanitari. I risultati attesi prevedono un notevole risparmio idrico e di energia, una distribuzione mirata dei nutrienti, garantendo le migliori condizioni di accrescimento delle piante, una sensibile riduzione di utilizzo dei prodotti fitosanitari e una maggior sensibilità dei produttori dal punto di vista ambientale, attenti al rispetto delle risorse naturali quali acqua, fertilità del suolo, biodiversità, e riduzione delle sostanze chimiche inquinanti”.  

Per saperne di più puoi scaricare qui sotto una breve guida sul progetto, oppure contatta il Condifesa Padova!

In EvidenzaNews

BODI, il Bollettino Fitosanitario Digitale in palmo di mano

Schermata 2019-04-10 alle 22.15.55

Grazie a Condifesa Padova è possibile aderire al servizio Bodi, l’innovativo Bollettino Fitosanitario Regionale. Si tratta di un sistema di supporto alle decisioni che ti aiuta nella gestione fitosanitaria del tuo vigneto. 

Con Bodi, grazie alla geolocalizzazione del tuo vigneto avrai informazioni in tempo reale sulla situazione agrometeorologica; sul livello di rischio fitosanitario in corso e previsto; sull’effetto degli interventi effettuati o simulati.
Bodi supporta l’azienda nel rispetto della difesa integrata per una sostenibilità economica, poiché permette di risparmiare sui costi di gestione fitosanitaria del vigneto. A questo si aggiunge la tutela dell’ambiente attraverso scelte consapevoli relative a frequenza e tipologia dei trattamenti, insieme alla tutela e valorizzazione dell’identità dell’agricoltore attraverso un’ importante campagna informativa.
Per maggiori informazioni scarica il nostro materiale informativo al collegamento qui sotto o rivolgiti a Condifesa Padova.

ALCUNI ESEMPI DEL FUNZIONAMENTO DI BODI

EventiIn EvidenzaNews

Progetto “Risorsa” debutta al Vinitaly domenica 7 aprile

Logo Progetto RISORSA

Ricordate il nostro progetto “Risorsa”? Domenica al Vinitaly presenteremo tutti i dettagli della rete innovativa per la sostenibilità rurale e sensibile alla salute e nutrizione del vigneto. Il progetto prevede la realizzazione di una rete di monitoraggio per rilevare i diversi aspetti dei vigneti, le condizioni climatiche e di umidità del terreno, lo stato della pianta, della soluzione circolante e dei sistemi d’irrigazione utilizzati.
E’ una iniziativa del Consorzio Tutela DOC Merlara Merlara greenvision winesdoc in collaborazione con GAL Patavino scarlCantina Colli Euganei scaConselve vigneti e cantine sca e Condifesa Padova. Domenica 7 aprile appuntamento alle ore 11 nello stand del Consorzio Il Soave (Padiglione 5, G 4-7) con le relazioni di Tiziano Girotto di Condifesa Padova, di Costanza Fregoni e Giuseppe Piacentino di Horta, con il coordinamento di Aldo Lorenzoni. Vi aspettiamo!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi